Nero Ballerine 74 Gabor 17 41 Nero Donna 166 xF7nnqWHv

Il 29 maggio 1953, il neozelandese Edmund Hillary e lo sherpa Tenzing Norgay raggiunsero la vetta dell’Everest. Nessuno c'era mai riuscito prima

0
152

Il piccolo Edmund Hillary era solitario e gracile, raccontano. Anche a vederlo, difficile credere ad una delle due. Quasi certa l’altra. Il 29 maggio del 1953, il neozelandese e il suo sherpa nepalese, Tenzing Norgay, arrivarono sulla cima dell’Everest. Mai nessuno c’era mai riuscito.

Per salire 8848 metri con una guida che non proprio parla inglese madrelingua, provando un’impresa che mai a nessuno era riuscita, certamente di fegato devi averne. Poco da dire a riguardo. Sull’essere solitario, è molto, molto plausibile. Sulla gracilità, invece, vien da dire che sia davvero improbabile. Chi lo ha scalato ha parlato di difficoltà enormi. Freddo boia, fatica suprema. La sfida più grande del mondo, probabilmente. In condizioni disumane, i due riuscirono a scalare la montagna delle montagne. La più alta del mondo, l’Everest.

Fu nella natia Nuova Zelanda che Hillary capì di avere delle capacità non indifferenti per scalare monti, montarozzi e montagne. L’ultima isola prima dell’Antartide è tutt’altro che piana e fu lì che cominciò a muovere i primi passi. Da lì in poi, tante, tante scalate. Grande resistenza, mentalità e personalità da vendere. Quindi la prova del 1953

Edmund Hillary portò con sé un nepalese dell’etnia sherpa (le guide locali), Tenzing Norgay. Non potendo cominciare la scalata dal versante tibetano (occupato qualche anno prima da Mao e dai suoi soldati), si partì da quello nepalese. Si lasciarono alle spalle molti ‘passi’, uno di questi prese il nome del neozelandese: 17 Gabor 166 Nero 41 Ballerine Donna 74 Nero Hillary Step, oggi la via principale per scalare l’Everest. Arrivarono. Emozioni da vendere, mai visto nulla da così in alto (con due piedi sulla terra, ovviamente). Restarono in cima quindici minuti. A pensare alla vita e alla fortuna che solo poche persone nel mondo possono dire d’aver vissuto. Fino a quel momento nessuno aveva mai messo piede lì sopra. Nel 1924 c’andarono vicini degli inglesi, George Mallory e Andrew Irvine. Ma non riuscirono. Ma nel 1953, grazie anche all’ossigeno supplementare, il gracile e il nepalese vinsero la sfida. In quei quindici minuti, Hillary fissò una croce in onore di Elisabetta II, che da lì a qualche giorno sarebbe stata incoronata Regina del Regno Unito. Norgay invece lasciò biscotti e cioccolata per ringraziare gli Dei. Culture diverse, culture bellissime, grandi storie.

Daniele Errera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here